This content is not available in your region

Turchia, fuori altri 15mila dalla funzione pubblica

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Turchia, fuori altri 15mila dalla funzione pubblica

<p>In Turchia il presidente <strong>Recep Tayyip Erdogan</strong> fa perdere il posto ad altre 15mila persone, fra dipendenti pubblici, militari, insegnanti, poliziotti, giornalisti d’opposizione. Altre 500 istituzioni sono state chiuse. </p> <p>In tutto dal fallito golpe del 15 luglio, sono stati licenziati o sospesi dal servizio almeno 110mila funzionari. </p> <p>Ankara continua la sua guerra contro i presunti seguaci o simpatizzanti dell’imam <strong>Fetullah Gülen</strong> , accusato di essere il fautore del golpe. </p> <p>Gülen, ex amico del capo dello stato, vive in esilio negli Stati uniti, in una località in Pennsylvania. </p> <p>In una recente intervista il presidente Erdogan si è detto deluso dall’amministrazione Obama per la mancata estradizione del suo nemico pubblico n° 1. </p> <p>Secondo l’esecutivo di Ankara Gülen sarebbe il ‘‘leader di un’organizzazione terroristica’‘. Per Erdogan le purghe sono legali e appropriate alla situazione. </p> <p>La comunità internazionale critica sempre più aspramente il giro di vite turco contro gli oppositori politici e contro la minoranza curda.</p>