ULTIM'ORA

Cipro: in Svizzera riprendono i colloqui per la riunificazione

Le delegazioni del presidente della Repubblica di Cipro, Nicos Anastasiades, e quella del leader turco-cipriota, Mustafa Akinci, sarebbero vicine a un accordo sul territorio della futura entità turco-

Lettura in corso:

Cipro: in Svizzera riprendono i colloqui per la riunificazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è aperta in Svizzera una nuova fase negoziale cruciale per porre fine alla divisione di Cipro che dura da 42 anni. Discutono di contenziosi territoriali la delegazione guidata dal presidente della Repubblica di Cipro, Nicos Anastasiades, e quella del leader turco-cipriota, Mustafa Akinci.

Un confronto che potrebbe durare almeno due giorni, successivo a quello che circa 10 giorni fa raggiunse “progressi importanti” secondo l’Onu.

Cipro è divisa dal 1974, quando la Turchia invase l’isola in reazione al colpo di Stato fomentato dal regime greco dei “Colonnelli”. Da allora l’ex colonia britannica è divisa in due dalla linea verde presidiata da un contingente dell’Onu. A nord l’autoproclamata Repubblica turca di Cipro è riconosciuta soltanto da Ankara.

La stessa Nicosia, nella Repubblica di Cipro membro dell’Unione Europea, è l’unica capitale al mondo divisa in due zone. Le delegazioni sarebbero vicine a un accordo sulla parte dell’isola da attribuire all’entità turca, uno dei due soggetti di una futura federazione.

In caso di intesa, saranno convocati colloqui con la presenza anche di Turchia, Grecia e Regno Unito.