ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Oms: Zika non è più emergenza internazionale, ma non abbassiamo la guardia


Svizzera

Oms: Zika non è più emergenza internazionale, ma non abbassiamo la guardia

È stato considerato per nove mesi un’emergenza mondiale: il virus Zika non lo è più, ma resta un problema estremamente importante a lungo termine, da non minimizzare, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Da quando è stato identificato l’anno scorso in Brasile, il virus è stato diagnosticato in una settantina di Paesi, in particolare latinoamericani e caraibici.

“Facciamo fronte a questioni di lunga durata, alla gestione di complicazioni neurologiche nei bambini e negli adulti”, ha spiegato il dottor Peter Salama, direttore del programma Oms per le emergenze. “Poi ci sono le questioni della pianificazione familiare, dei sistemi sanitari, della salute materna e riproduttiva e di un’agenda esaustiva per la ricerca e lo sviluppo che richiederà diversi anni”.

L’annuncio dell’Oms ha già sollevato perplessità: il Brasile teme che per questo Zika non venga più considerato una priorità. Soltanto in questo Paese sono stati registrati circa 2000 casi di microcefalia nei neonati di donne che avevano contratto il virus veicolato dalla zanzara del genere Aedes e trasmissibile anche per via sessuale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Clima: chiusa la COP22, entro il 2018 il regolamento sull'Accordo di Parigi