ULTIM'ORA

Lettura in corso:

I sudcoreani tornano a manifestare contro la presidente Park Geun-Hye


Corea

I sudcoreani tornano a manifestare contro la presidente Park Geun-Hye

Per il quarto sabato consecutivo una grande manifestazione a Seul chiede le dimissioni della presidente sudcoreana Park Geun-Hye, coinvolta in un presunto scandalo di corruzione.

Almeno mezzo milione i partecipanti, secondo gli organizzatori, circa 150.000 secondo la polizia. Si tratta del maggior movimento di protesta dagli anni ’80 nel Paese, contro un capo di Stato impopolare, con un tasso di approvazione di appena il 5% secondo un recente sondaggio.

I sostenitori di Park Geun-Hye hanno risposto con una contromanifestazione di circa 60.000 persone secondo gli organizzatori.

La presidente dovrebbe essere interrogata dai giudici nei prossimi giorni per l’affare che vede coinvolta la sua amica e confidente, Choi Soon-Sil, detenuta con il sospetto di aver commesso frode e abuso di potere e in attesa di essere messa in stato di accusa.

La donna avrebbe utilizzato la relazione con Park Geun-Hye per accedere a documenti riservati e intervenire negli affari dello Stato e per spingere grandi aziende a versare donazioni a fondazioni, denaro di cui si sarebbe appropriata per fini personali.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Oms: Zika non è più emergenza internazionale, ma non abbassiamo la guardia