ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Nuova Zelanda. Dopo il sisma la costa si alza di due metri (e si vede a occhio nudo)


Nuova Zelanda

Nuova Zelanda. Dopo il sisma la costa si alza di due metri (e si vede a occhio nudo)

In Nuova Zelanda arriva anche l’esercito per aiutare la popolazione colpita dal terremoto. A quasi una settimana dal sisma, un convoglio militare ha raggiunto Kaikoura . Questa, a nord-ovest dell’isola più meridionale del paese, era una delle località rimaste isolate.

Sul posto sono stati già evacuati centinaia di turisti che si trovavano lì in attesa di partire per le escursioni di osservazione delle balene. La cittadina di Kaikoura è molto conosciuta, anche all’estero, proprio per questo.

Dice il capitano Jeff Howell :

Distribuiamo acqua, cibo e carburante per dare una mano alla protezione civile.

Il sisma modifica il paesaggio

La prima scossa di magnitudo pari a 7,8 ha causato due morti, danni gravissimi e almeno 100mila frane. Molte strade e ferrovie sono interrotte ed è il motivo per cui diverse località sono rimaste a lungo inaccessibili.

La potenza del fenomeno tellurico ha avuto conseguenze sorprendenti.

Il fondale marino si è sollevato, in certi punti fino a due metri, ciò ha provocato un cambiamento del profilo della costa verificabile ad occhio nudo.

Inoltre le due principali isole del paese si sono avvicinate fra di loro.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Turchia: una proposta di legge depenalizza la violenza sessuale sulle minori