ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Bashar Al-Assad: Trump alleato naturale se combatterà terrorismo


Siria

Bashar Al-Assad: Trump alleato naturale se combatterà terrorismo

Il Presidente siriano Bashar Al-Assad concede alla televisione portoghese la sua particolare visione del Presidente statunitense eletto, Donald Trump, in una lunga intervista nella quale affronta anche la questione dei rapporti con la Russia. Saremo alleati naturali ha detto il leader siriano parlando di Trump, nella misura in cui manterrà la promessa di combattere il terrorismo.

“È ancora da capire se ci si possa aspettare che mantenga o meno le sue promesse, dunque restiamo molto cauti nel dare un giudizio su Trump, soprattutto visto che non è mai stato in politica prima d’ora. Ma se è vero come ha detto che combatterà il terrorismo, ovviamente saremo alleati. Saremo alleati naturali da questo punto di vista, così come lo siamo della Russia, dell’Iran e di tanti altri Paesi che vogliono sfidare i terroristi” ha detto il Capo dello Stato siriano.

Assad ha poi tessuto un panegirico della Russia di Vladimir Putin, leader di un Paese che è uno storico alleato di Damasco. E che grazie alla guerra in Siria ha potuto rinnovare un forte legame.

“I russi basano sempre le loro politiche sui valori e questi valori comprendono la sovranità degli altri Paesi, il diritto internazionale, il rispetto degli altri popoli, delle altre culture. Dunque non interferiscono in alcun modo sul futuro della Siria o del popolo siriano” ha detto Assad.

Bashar Al-Assad deve la sua sopravvivenza politica all’intervento di Mosca che ha appena annunciato una nuova offensiva su Aleppo e che con una massiccia campagna di raid aerei ha riportato parti significative del territorio siriano sotto il controllo di Damasco.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Obama ad Atene, proteste degenerano in scontri con polizia