ULTIM'ORA

Sulle relazioni transatlantiche l'Unione Europea mostra le sue crepe

I ministri degli affari esteri europei si riuniscono lunedi per discutere come impostare d'ora in avanti le relazioni transatlantiche. Per i britannici la vittoria di Donald Trump rappresenta un'oppor

Lettura in corso:

Sulle relazioni transatlantiche l'Unione Europea mostra le sue crepe

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa è divisa ancora una volta. I ministri degli affari esteri europei si riuniscono lunedi per discutere come impostare d’ora in avanti le relazioni transatlantiche. Boris Johnson, capo della diplomazia britannica, ha dichiarato alla stampa che “Donald Trump è un uomo di affari e penso che la sua elezione rappresenti un’opportunità per la Gran Bretagna ma anche per l’Europa, e su questo dobbiamo concentrarci oggi.”

E proprio il Regno Unito insieme a Francia ed Ungeria hanno disertato la cena informale convocata d’emergenza per domenica sera per parlare delle preoccupazioni sollevate dall’ amministrazione Trump. Un incontro che serviva a mostrare un’ Europa unita e capace di reagire in fretta, come spiega il ministro lussemburghese Jean Asselborn.
“Abbiamo bisogno che l’Unione Europea sia molto attiva – ha affermato – e dimostri che è al centro della nostra cooperazione internazionale.”

I nodi dell’Europa vengono al pettine sempre in tema di politica estera. La Germania è fortemente inquieta per le nuove relazioni con Washington, ma non tutti condividono la sua visione apocalittica.