ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Una città per due. New York alla vigilia del voto: Hillary o Donald?


USA

Una città per due. New York alla vigilia del voto: Hillary o Donald?

La Grande Mela, dove tutto comincia e tutto finisce. Una città troppo stretta per due candidati che incarnano quella che molti definiscono la campagna elettorale presidenziale più anomala di sempre. La senatrice di New York, Hillary Clinton, e il miliardario di New York, Donald Trump. Due tra i candidati meno popolari della storia secondo i sondaggi. Donald Trump conta su una base elettorale meno estesa dell’avversaria democratica ma molto solida, gente che veramente crede nel suo messaggio.

“Donald Trump lavora per la gente. Non per le donne, non per i neri, non per i latinos, non per tutte queste minoranze, ma per l’America prima di tutto” dice un abitante di New York che sfida il clima di novembre e si produce, a torso nudo, in un concerto improvvisato in sostegno di Trump, a Times Square.

Molti degli elettori dell’ex-Segretaria di Stato Hillary Clinton invece sono mossi dal desiderio d’evitare l’elezione dell’altro, vista come una catastrofe nazionale. Senza mezzi termini.

“Trump è attivo in questa città da 40 anni ed è un arrogante, un prepotente, ha sempre voluto comandare. Ma al di là di qualunque lacuna possa avere, è un benemerito idiota” dice un residente di New York.

Quale città meglio di New York può poi essere presa come piattaforma per tastare il polso di chi l’America la vede dall’esterno, da turista, come questa coppia di spagnoli: “Nessuna delle due alternative è un gran ché… C‘è Trump, questa specie tipo bizzarro con idee campate in aria e quindi resta Hillary Clinton. Direi che è lei la miglior scelta anche se non è certo la candidata ideale”.

Gli ultimi sondaggi hanno ormai il sapore della pura attesa: 46% per Clinton contro 42% per Trump a livello nazionale. Il corrispondente di euronews a New York Stefan Grobe:

“Ci siamo, è il momento finale” dice. “Gli americani scelgono il loro prossimo Presidente tra i due candidati più impopolari di tutti i tempi. Ma la gara continua fino all’ultimo minuto. Donald Trump vola ai quattro angoli del Paese alla ricerca dei voti necessari alla vittoria, mentre Hillary Clinton si concentra negli Stati che possono fare da sbarramento a Trump. Nella volata finale Trump ha l’entusiasmo mentre Clinton può contare sull’organizzazione per portare a casa la vittoria. Trump vincerà a sorpresa? Clinton sarà la prima donna alla Casa Bianca. Manca poco per avere la risposta”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Forze irachene stringono il cerchio attorno a Mosul, roccaforte Isis