ULTIM'ORA

Al via in Svizzera i negoziati per la riunificazione di Cipro

Obiettivo dei colloqui, tra i rappresentanti della parte greca e turca dell’isola, arrivare a un accordo territoriale da finalizzare entro il 2016

Lettura in corso:

Al via in Svizzera i negoziati per la riunificazione di Cipro

Dimensioni di testo Aa Aa

Pieno sostegno politico e tecnico della Commissione europea ai negoziati in Svizzera tra il presidente cipriota Nicos Anastasiades ed il leader della comunità turco-cipriota Mustafa Akinci, negoziati mediati dall’ONU.

L’isola di Cipro è divisa dal 1983 in due entità: la Repubblica di Cipro, stato membro dell’Unione Europea, e l’autoproclamata Repubblica Turca di Cipro del Nord riconosciuta solo dalla Turchia, che occupa circa il 37 per cento del territorio dell’isola.

Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon, ha affermato che i due leader di Cipro sono ad uno snodo critico, chiedendo a Grecia, Gran Bretagna e Turchia di garantire il loro sostegno ai colloqui. “Cipro offre al mondo la grande speranza di vedere che i conflitti di lungo termine possono essere risolti pacificamente tramite un negoziato”, ha sottolineato Ban Ki Moon.

Die Volksgruppenführer der türkischen und der griechischen Zyprer, Mustafa Akinci und Nikos Anastasiades.

La comunità greco-cipriota ha respinto in un referendum l’accordo sulla riunificazione proposto nel 2004 con la mediazione dell’allora segretario generale della Nazioni Unite Kofi Annan. Nel 2015 sono ripresi i negoziati, con la mediazione dell’Onu, per trovare una soluzione tramite la creazione di uno stato federale.