ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Grecia: manifestazione dei pensionati, nuovi tagli in arrivo


Grecia

Grecia: manifestazione dei pensionati, nuovi tagli in arrivo

I pensionati sono tornati in piazza in Grecia, per protestare contro gli ultimi tagli ai loro assegni già notevolmente magri rispetto a prima della crisi.
Si tratta di tagli decisi in precedenza, mentre tra alcuni giorni torneranno ad Atene i rappresentanti del Fondo Monetario Internazionale e delle istituzioni europee, per una nuova serie di provvedimenti che probabilmente prevederanno ancora tagli pensionistici, oltre a riforme del diritto sindacale e delle leggi del lavoro.

“La mia pensione è già stata dimezzata: se il signore in quegli uffici è in grado di vivere con i soldi che riceviamo noi, allora che scenda e ce lo dica”, dice un pensionato riferendosi al Ministro del Lavoro, sotto il cui ufficio si è conclusa la manifestazione.

“Non hanno tagliato le pensioni solo in questi giorni, continuano a tagliarle. Dal 2010 a oggi è un taglio continuo, tra pensione di base e complementare”, aggiunge un’altra manifestante.

I pensionati hanno dato fuoco alle lettere con cui sono stati informati dell’ultimo taglio alle pensioni complementari.

“Siamo esseri umani prima di tutto. Non possiamo permettere quei tagli come pensionati, perché dopo di noi ci saranno altri che subiranno i loro tagli”, argomenta un ex camionista.

I pensionati hanno attraversato il centro di Atene, fino al Ministero del Lavoro. I tagli dell’ultima ondata riguardano le pensioni pagate dai fondi di categoria sostenuti dallo Stato. Il principale sindacato ha proclamato uno sciopero generale di 24 ore per l’8 dicembre.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Isis, Belgio: estradizione in Francia per Mehdi Nemmouche, ma senza data