ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Terremoto Centro Italia, decine di migliaia gli sfollati dopo l'ultima scossa


Italia

Terremoto Centro Italia, decine di migliaia gli sfollati dopo l'ultima scossa

I calcoli più pessimisti arrivano ad ipotizzare fino a 100.000 persone sfollate. Il terremoto più forte registrato in Italia dopo quello del 1980 ha colpito alle 7 : 40 di domenica mattina. Ancora una volta, in questa settimana di paura per il Centro Italia, i danni sono ingenti ma la notizia positiva è che non ci sono nè vittime nè dispersi in un territorio dove la popolazione provata passa le notti in auto. Ora l’interrogativo è dove trascorrere l’inverno.

“I moduli no, le tende no, le roulotte no. Le casette – ora hanno appaltato, io capisco la legge – ce le danno a primavera. Non ho capito dove lo passiamo l’inverno, se non ci danno le roulotte o le tende o una situazione alternativa” si lamenta un residente di Norcia.

“Dobbiamo trovare un’altra sistemazione, un’altra alternativa” conferma un altro abitante della città umbra. “Invece di stare nelle tende oppure stare in macchina, che visto il tempo com‘è, non è il momento. Ma come si dice, o mangi ‘sta minestra o salti dalla finestra”.

A Norcia, sede dell’epicentro della scossa di 6,5 gradi sulla scala Richter e già colpita dal sisma del 24 agosto scorso, l’Enel ha comunicato in nottata di aver completato il riallacciamento delle forniture elettriche nelle aree agibili. La situazione generale resta critica.

La dichiarazione alla stampa del sindaco di Norcia, Nicola Alemanno: “A ieri mattina avevamo 853 persone in autonoma sistemazione e avevamo 275 persone in sistemazione alberghiera. Non sappiamo quanti di quelli in autonoma sistemazione hanno lasciato la città ed è evidente che il nuovo sisma ha cambiato lo scenario come diceva Fabrizio Curcio (Capo del Dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, ndr) perchè molte altre sono le persone che si devono aggiungere a questo lunghissimo elenco”.

Secondo gli esperti il fenomeno che interessa la faglia è destinato a continuare per settimane se non per mesi. Ieri il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha lanciato un appello all’unità politica per promuovere una rapida ricostruzione. Nell’appoggio trasversale non sono mancati i distinguo da parte di Forza Italia.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Marocco: centinaia di manifestanti in piazza contro le violenze della polizia