ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Le truppe irachene sono alla periferia di Mosul, Al-Abadi:"Arrendetevi"


Iraq

Le truppe irachene sono alla periferia di Mosul, Al-Abadi:"Arrendetevi"

Il cerchio delle truppe irachene si stringe su Mosul, le forze militari governative sono alla periferia della città, roccaforte dello Stato islamico dal giugno del 2014. “Se Dio vuole taglieremo la testa del serpente”, ha detto il primo ministro iracheno.

“Arrendetevi o morirete”, ha detto Haidar al Abadi durante una visita alla città di Shura, 35 chilometri a sud di Mosul, strappata nei giorni scorsi allo Stato Islamico. “Le forze di liberazione irachene”, ha aggiunto, “stanno accerchiando Mosul: i jihadisti non avranno scampo”.

I combattimenti sono intensi nel villaggio Est di Gogjali, circa otto chilometri dal centro di Mosul. Già liberata Bazwaya, sobborgo a Est. L’ingresso vero e proprio nella città sembra questione di ore. L’offensiva anti-Isil è stata lanciata lo scorso 17 ottobre e vede impegnate truppe governative irachene e peshmerga, con il supporto degli Stati Uniti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Argentina: l'ex presidente Kirchner in tribunale per inchiesta corruzione