ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Bank of England: Mark Carney resterà governatore fino a giugno 2019


economia

Bank of England: Mark Carney resterà governatore fino a giugno 2019

Mark Carney resterà alla guida della Bank of England fino al giugno del 2019. L’annuncio della Banca d’Inghilterra segue la difesa della premier britannica Theresa May, dopo le indiscrezioni che hanno alimentato i dubbi sul futuro del governatore.

“È la persona migliore per il posto che ricopre”, ha detto la May.

“Partiamo dal fatto che Carney è stato percepito come uno dei pochi adulti – mi passi l’espressione – nel periodo immediatamente successivo al voto sulla Brexit di giugno – dice Jeremy Stretch, direttore di FX Strategy – Le speculazioni sul suo futuro non aggiungono nulla di nuovo. Se continuassero tutte queste voci sulla sua permanenza, non sarebbe di buon auspicio per le prospettive del Regno Unito. Penso che questa speculazione aggiunga solo altre incertezze nel dopo Brexit”.

Il mandato di Carney scadeva nel 2018, ma aveva un’opzione per prolungarlo fino al 2021. Alcuni quotidiani avevano parlato di un governatore “disilluso” dall’esecutivo conservatore. Il Telegraph ha addirittura previsto le sue dimissioni alla riunione di giovedì prossimo.

“I toni alla riunione della commissione per le politiche monetarie non dovrebbero cambiare. Credo che la banca sarà più attenta a guardare le sue previsioni di crescita, l’indice dei prezzi al consumo e la riflessione sulla necessità di nuove politiche – aggiunge Jeremy Stretch – Penso che per la banca d’Inghilterra sarà una settimana di fuoco, ma penso sia il caso che l’istituto resti consapevole della necessità di iniettare ulteriori stimoli, probabilmente già nel primo trimestre del 2017”.

Carney è stato criticato dal partito conservatore a causa degli allarmi lanciati sull’impatto economico della Brexit. La decisione di rimanere un anno in più gli permetterà di completare l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

economia

Nell'eurozona accelerano i prezzi, ma in Italia è deflazione