ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Judo, Grand Slam Abu Dhabi: sorpresa Macias, Toma non delude


Sport

Judo, Grand Slam Abu Dhabi: sorpresa Macias, Toma non delude

Seconda giornata del Grand Slam di Abu Dhabi. Nella categoria sotto i 73 chilogrammi il numero uno del mondo Rustam Orujov si è dovuto arrendere in finale allo svedese Tommy Macias, reduce dall’argento nel Grand Prix di Zagabria. In finale Macias è riuscito a rimontare lo yuko di svantaggio con un ko-soto-gake che ha sorpreso Orujov e regalato allo svedese un decisivo waza-ari.

“Sentivo che oggi sarebbe stata la mia giornata – ha detto Macias -. Nella semifinale contro Mogushkov ero convinto di potercela fare, l’ho affrontato tante volte in allenamento e quando ho ottenuto lo shido mi aspettavo il suo contrattacco. In finale poi mi è toccato Orujov, il miglior judoka nella nostra categoria, avevo già perso tre volte contro di lui. Oggi però mi sentivo davvero bene, avevo fin dall’inizio la sensazione di potercela fare”.

Nella categoria sotto gli 81 chilogrammi i favori del pronostico erano tutti per Sergiu Toma e il judoka degli Emirati Arabi non ha deluso le aspettative del pubblico di casa. Nella finale per l’oro Toma, vincitore del bronzo ai Giochi di Rio, ha piegato il brasiliano Victor Penalber al termine di un combattimento equilibrato, deciso da un waza-ari nel minuto finale.

“Cerco di dare il massimo in ogni combattimento – ha detto Toma -. I Giochi olimpici sono più difficili rispetto a una gara normale perché si disputano ogni quattro anni e sai di non poter sbagliare, ma oggi giocavo in casa e c’era tanta pressione su di me, volevo vincere assolutamente per non deludere i tifosi. E’ stata dura dal punto di vista psicologico”.

Nella categoria sotto i 63 chilogrammi vittoria dell’olandese Juul Franssen, che in finale ha battuto con un osaekomi l’austriaca Kathrin Unterwuszacher. Un successo che permetterà all’olandese di entrare tra le prime 10 del ranking nella sua categoria.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Sport

Cliff Diving: da sconosciuta a campionessa, l'anno speciale di Rhiannan Iffland