ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Spagna, nuovo governo Rajoy a inizio novembre


Spagna

Spagna, nuovo governo Rajoy a inizio novembre

Dopo 10 mesi di stallo Mariano Rajoy ci riprova. la Spagna avrà un nuovo governo ma i dubbi sulla reale stabilità dell’esecutivo restano. Il re Felipe VI ha avviato le consultazioni con i leader politici in vista della designazione del premier uscente Mariano Rajoy quale nuovo capo del governo incaricato.

Il leader del Partito Popolare si è detto aperto al dialogo con l’opposizione, sottolineando che la decisione di domenica è stata molto ragionevole. Ho letto la risoluzione approvata dal Partito Socialista, ha dichiarato Rajoy, contiene ottime proposte sulle quali dialogare e discutere più avanti; se ci sarà la volontà politica di tutti la Spagna potrà avere un grande futuro.”

L’avvio degli incontri con il Re avviene dopo la decisione del Psoe di astenersi al secondo turno sulla fiducia a Rajoy. Un’astensione che tuttavia non significa appoggio. Il partito socialista è arrivato a questa decisione dopo un acceso dibattito e dopo le dimissioni del segretario generale Pedro Sanchez. Un ulteriore stallo avrebbe portato il Paese di nuovo al voto. Gli avversari di Sanchez hanno invece preferito ammorbire la propria posizione e restare all’opposizione piuttosto che rischiare un risultato elettorale ancora più umiliante di quelli ottenuti nelle elezioni del dicembre del 2015 e dello scorso giugno.Il partito popolare di Rajoy aveva vinto le elezioni sia a dicembre che a giugno, ma senza ottenere la maggioranza assoluta.

Intanto Podemos, il partito della sinistra radicale di Pablo Iglesias, denuncia la mossa dei socialisti come un vero e proprio sostegno al governo popolare, e punta a sottrarre ulteriori consensi allo storico partito della sinistra.

Ora Rajoy si dovrebbe presentere in parlamento questo fine settimana per avere la fiducia e dare alla Spagna, all’inizio di novembre, un nuovo governo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Iraq, si stringe il cerchio attorno a Mosul