ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Yemen. L'Onu annuncia un cessate il fuoco di 72 ore accettato dalle parti

L’inviato spieciale delle Nazioni Unite per lo Yemen Ismail Ould Cheikh Ahmed annuncia un cessate il fuoco di 72 ore accettato dalle parti in conflitto nel…

Lettura in corso:

Yemen. L'Onu annuncia un cessate il fuoco di 72 ore accettato dalle parti

Dimensioni di testo Aa Aa

L’inviato spieciale delle Nazioni Unite per lo Yemen Ismail Ould Cheikh Ahmed annuncia un cessate il fuoco di 72 ore accettato dalle parti in conflitto nel Paese.

L’annuncio dell’Onu arriva subito dopo la proposta di una tregua da parte del Presidente yemenita Abd Rabbo Mansour Hadi. Il Paese è in preda ad una guerra che ha fatto ormai 7.000 morti.

Gli Stati Uniti, il Regno Unito e le Nazioni Unite avevano lanciato un appello domenica a Londra affinchè i ribelli Houthi e le forze fedeli all’ex-Capo dello Stato Ali Abdallah Saleh da un lato e l’esercito yemenita appoggiato dalla coalizione arabo-sunnita dall’altro raggiungessero un accordo per sospendere le ostilità.

Ieri inoltre, per la prima volta dall’8 di ottobre quando un raid della coalizione a guida saudita ha fatto decine di vittime durante la celebrazione di un funerale, il Ministro degli Esteri dell’Emirato ha parlato di compensazioni per le vittime, con un’implicita ammissione di responsabilità dell’Arabia.

“È una terribile tragedia, i responsabili devono essere individuati e puniti. Le vittime e i loro familiari saranno indennizzati. I responsabili della morte di 140 persone dovranno pagare. Questo è fuor di dubbio” ha detto il Ministro degli Esteri saudita Adel al-Jubeir.

In un primo momento dopo la strage, la coalizione saudita aveva negato il proprio coinvolgimento, per poi ammettere un errore nella campagna di raid aerei contro le forze ribelli. Secondo la televisione Al-Arabiya il Ministro degli Esteri Saudita si era detto sin da subito favorevole al cessate il fuoco, senza specificare i dettagli della tregua.