ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Brexit, accuse incrociate tra laburisti e premier britannico


Regno Unito

Brexit, accuse incrociate tra laburisti e premier britannico

Le modalità della Brexit fanno discutere il parlamento di Londra.

All’opposizione laburista – per la quale l’uscita dal mercato unico europeo comporta rischi – la premier Theresa May promette una formula intermedia: fuori dall’Unione ma non dal mercato unico. Tema ideale per un botta e risposta.

“Dobbiamo essere ambiziosi nei negoziati, per spuntare l’accordo migliore per il popolo britannico, e questo include l’accesso massimo possibile al mercato unico europeo per le società che commerciano e operano in quel mercato”.

“Qualcuno un giorno disse che uscire dal mercato unico europeo avrebbe comportato una fuga di investimenti, col rischio di tornare indietro al tempo del commercio internazionale. Questo qualcuno ora fa il Primo ministro, e queste cose le diceva prima del referendum”.

Secondo un rapporto confidenziale del Tesoro britannico citato dal Times, l’uscita totale dal mercato unico, potrebbe costare alle casse dello Stato “66 miliardi di sterline l’anno”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Islam: da Kerbala a Teheran, gli sciiti celebrano l'Ashura