ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: apre a Parigi la prima "sala del buco"

È stata inaugurata la prima narcosala di Parigi, la cosiddetta shooting room, ovvero la sala del buco.

Lettura in corso:

Francia: apre a Parigi la prima "sala del buco"

Dimensioni di testo Aa Aa

È stata inaugurata la prima narcosala di Parigi, la cosiddetta shooting room, ovvero la sala del buco. Per il municipio di Parigi un passo avanti nell’inclusione di persone altrimenti marginalizzate. Per gli abitanti del quartiere una iattura.

Si tratta di un luogo per il consumo controllato di droga, un’iniziativa già testata con successo in una decina di paesi europei, dalla Svizzera all’Olanda, dalla Norvegia alla Spagna. Sono 450 metri quadrati adiacenti all’ospedale Lariboisiére, nel nord della capitale francese.

Il centro è stato inaugurato dopo anni di rinvii alla presenza della sindachessa, Anne Hidalgo, e della ministra della Salute Marisol Touraine.

Anne Hidalgo: “Sono molto contenta e fiera perché abbiamo fatto qualcosa di utile. È utile per queste persone in uno stato di angoscia e abbandono. Finalmente hanno un luogo dove andare. Possono venire qui, essere consigliate, accompagnate e aiutate a uscire da una dipendenza che hanno”.

Marisol Touraine, ministra della salute: “Questa sala non si sostituisce alle politiche esistenti. Semplicemente si dirige a persone che sono marginalizzate e che bisogna raggiungere in modo diverso”.

L’apertura ufficiale è prevista per venerdì 14 ottobre. Le narcosale sono un’alternativa alla strada per i tossicodipendenti, che possono consumare droghe in buone condizioni di igiene e con il controllo di personale qualificato.

Tutto questo però, senza ascoltare i residenti della zona che sono nettamente contrari, perché questa sala potrebbe fungere da polo d’attrazione per un gran numero di tossicodipendenti, secondo loro. Con tutti i rischi che la cosa potrebbe comportare.