ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Polonia, migliaia d'insegnanti e professori in piazza contro riforma educazione


Polonia

Polonia, migliaia d'insegnanti e professori in piazza contro riforma educazione

Migliaia di insegnanti di tutti i gradi del sistema d’educazione nazionale sono scesi in strada in Polonia per dire no alla riforma voluta dal governo conservatore del partito “Diritto e Giustizia” (PIS).

Al centro della protesta il progetto di sopprimere le scuole medie per arrivare ad un sistema con due soli gradi d’insegnamento. A rischio migliaia di posti secondo i sindacati. L’appello a manifestare è partito dallo ZNP, principale sindacato nazionale.

“Questa riforma distrugge tutto quel che è stato fatto per l’educazione negli anni scorsi. L’educazione va sostenuta ma non in questa maniera” dice un insegnante a Varsavia.

Diciassette le città in cui sono state organizzate manifestazioni di protesta. A Danzica il Ministro dell’Educazione è stata fischiata dalla folla.

Il timore dei docenti riguarda anche le modifiche di contenuto previste per i programmi scolastici, particolarmente sbilanciati verso materie come la storia, la letteratura e la lingua polacca. Una misura in cui viene vista l’impronta del nazionalismo del governo conservatore.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Yemen: l'Onu vuole un'inchiesta sul raid della coalizione a guida saudita che ha ucciso 140 persone