ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Parigi ricorda "The Color Line"


Cult

Parigi ricorda "The Color Line"

In partnership con

Titolo di un saggio del leader nero Frederick Douglass, l’ espressione “The Color Line” indicava la segregazione dei neri instaurata nel 1865 negli Stati Uniti, dopo la guerra di Secessione. La ratifica del 13° emendamento aprì un nuovo periodo della storia americana e della schiavitù.

A Parigi “The Color Line” è adesso una mostra presso il Museo del Quai Branly che allinea 200 opere – pitture, sculture, fotografie, cinema, musica, grafica e fumetti – per rendere omaggio alla ricchezza dell’emarginazione e fustigarne le ragioni.

La mostra porta il pubblico nella battaglia per i diritti civili, l’ascesa di Harlem e schiude il nuovo millennio con opere d’arte contemporanee e supporti media che caratterizzano la presidenza di Barack Obama.

Con la campagna presidenziale negli Stati Uniti che risuona delle questioni sul razzismo alcune delle opere d’arte in mostra tornano di straodinaria attualità. “ The Color Line” al Quai Branly resta aperta fino al 15 gennaio 2017.

La nostra scelta

Prossimo Articolo

Cult

Joanne, un album molto personale per Lady Gaga