ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lavorare con gioia

Un buon posto di lavoro deve essere anche un bel posto di lavoro. I segreti per andare al lavoro felici e contenti

Lettura in corso:

Lavorare con gioia

Dimensioni di testo Aa Aa

Le persone in Europa trascorrono in media un terzo della loro vita a dormire e un altro terzo a lavorare. Questo non significa che il resto del nostro tempo viene speso per divertirsi. Ci sono le faccende domestiche, le bollette da pagare, la spesa da fare, insomma la lista è molta lunga.

Non sempre recarsi al lavoro con il sorriso risulta facile, specialmente quando l’ambiente non è dei migliori per svariati motivi. Precarietà, crisi, stipendi bassi e compiti stressanti da svolgere. Come fare per essere contenti dove trascorriamo la maggior parte del nostri giorni? 40 ore in media a settimana. E’ possibile oppure no? Secondo alcuni studi è possibile, inoltre essere felice al lavoro rende più produttivi. Una situazione favorevole per dipendenti e capi e per e la società in generale.

In questo episodio di Insiders andremo in Svezia, dove l’orario di lavoro giornaliero è stato ridotto, per la gioia di tutti. Poi andremo in Germania dove il lavoro flessibili sta prendendo sempre più piede.

Il nostro primo reportage ci porta a Goteborg, la seconda città più grande della Svezia. Qui diverse aziende pubbliche e private hanno diminuito le ore di lavoro da otto a sei ma lo stipendio è rimasto invariato. Una bella scommessa come ci racconta la nostra inviata Valerie Gauriat. Il secondo reportage, di Hans von der Brelie ci porta in Germania dove avere una quota nella propria azienda, scegliendo come gestirsi il lavoro e le ore sono tra gli ingredienti che rendono le persone felici di andare a lavorare.

Infine abbiamo sentito Paolo Falco, economista del lavoro presso l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE).