ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nobel per la Pace, chi vincerà?

376 candidati.

Lettura in corso:

Nobel per la Pace, chi vincerà?

Dimensioni di testo Aa Aa

376 candidati. Il nome del vincitore del Premio Nobel per la Pace 2016 sarà annunciato venerdì 7 ottobre da Kaci Kullmann Five, la presidente del Comitato norvegese per i Nobel a Oslo, in Norvegia. Al Nobel si accompagna un premio in denaro di circa un milione di euro.

Come viene assegnato il prestigioso riconoscimento

Il premio Nobel per la Pace viene assegnato con una procedura diversa rispetto agli altri premi Nobel, ovvero viene deciso da un Comitato nominato dal Parlamento norvegese. Ogni anno il Comitato invia richieste di suggerimenti di candidati a: componenti passati e presenti e consiglieri nominati dall’Istituto norvegese dei Nobel; membri delle assemblee nazionali e dei governi di diversi paesi, componenti della Corte internazionale di Giustizia dell’Aja e professori universitari di diritto, scienze politiche, storia e filosofia. Entro il primo febbraio devono arrivare le segnalazioni, che poi esaminate con l’aiuto di alcuni esperti. Dopo una prima selezione si passa al voto finale.

La lista dei principali candidati del 2016

- Svetlana Gannushkina: attivista russa per i diritti umani. Dagli anni Novanta il suo Comitato di assistenza civica fornisce assistenza giuridica e umanitaria agli immigrati, battendosi contro i rimpatri forzati nei Paesi dove i profughi sono esposti ai rischi di incarcerazione e tortura. – Ernest Moniz e Ali Akbar Salehi: i due negoziatori per l’accordo sul nucleare iraniano – The White Helmets (Difesa civile siriana) – Edward Snowden – Jeanne Nacatche Banyere, Jeannette Kahindo Bindu e il ginecologo Denis Mukwege per l’impegno contro la violenza sessuale in Africa.

In lizza per il Nobel per la Pace ci sono anche Papa Francesco, la Cancelliera tedesca Angela Merkel per la sua politica di accoglienza verso i migranti e i rifugiati siriani in Europa, il presidente colombiano Juan Manuel Santos e il leader delle FARC (Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia) Timoleón Jiménez, per il loro ruolo nel processo di pace in Colombia e il candidato Repubblicano alla presidenza USA Donald Trump.

Tra i favoriti ci sono i volti degli accordi d pace in Colombia: il presidente Juan Manuel Santos e il comandante delle Farc, Rodrigo Londoño alias «Timochenko». Il 26 settembre 2016 i due leader hanno firmato l’accordo negoziato con la mediazione di Cuba e Norvegia che ha posto fine a 52 anni di conflitto.

C‘è chi scommette su “Elmetti bianchi”: gli operatori che soccorrono i civili in questa guerra infinita, quella in Siria. L’organizzazione fondata da un ex ufficiale dell’esercito britannico, finanziata da Stati Uniti e gruppi dell’opposizione siriana, è accusata dal regime del presidente Bashar Assad di legami con governi stranieri e connivenze con i terroristi sul campo. Dal 2013 i 3 mila Elmetti hanno salvato più di 60 mila persone.

Infine candidati anche gli abitanti delle isole greche che continuano ad aiutare i migranti, la Calabria, la Sicilia per lo spirito di accoglienza che accomuna le due regioni italiane.

Da Madre Teresa di Calcutta a Martin Luther King Jr, da Yasser Arafat a Shimon Peres, da Kailash Satyarthi e Barack Obama

Il riconoscimento viene conferito a dissidenti, negoziatori, istituzioni, politici e attivisti impegnati per la fratellanza tra le nazioni o la promozione dei processi di pace. Nell’elenco dei passati vincitori del Nobel per la Pace troviamo, tra gli altri, Madre Teresa di Calcutta, Martin Luther King Jr, Lech Wałęsa, Elie Wiesel, Tenzin Gyatso (14º Dalai Lama), Michail Sergeevič Gorbačëv, Aung San Suu Kyi, Yasser Arafat, Shimon Peres, Kailash Satyarthi e Barack Obama.