ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alla Fashion Week di Parigi "sfilano" le statue viventi di Kenzo

Lettura in corso:

Alla Fashion Week di Parigi "sfilano" le statue viventi di Kenzo

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla Paris Fashion Week Kenzo ha stupito prima ancora che le sue modelle sfilassero in passerella.

Alla Paris Fashion Week Kenzo ha stupito prima ancora che le sue modelle sfilassero in passerella. La ragione: l’installazione di “statue viventi” alla Cité de l’Architecture et du Patrimoine. Anche Stromae è rimasto sedotto: “Molto bello. Una performance davvero difficile per loro. E un’ottima idea. Mi piacciono le idee originali come questa. Mi piace molto”, ha commentato il rapper belga.

La collezione primavera-estate di Kenzo celebra quello che Carol Lim e Humberto Leon definiscono come “l’euforia di un insieme di culture”. I due stilisti americani, alla guida del marchio francese dal 2012, hanno preso spunto dagli archivi dell’illustratore di moda Antonio Lopez, reinterprentando il suo lavoro della fine del ventesimo secolo per la donna contemporanea.

Buona parte della nuova collezione di Giambattista Valli si ispira alla lingerie, con delicati pizzi e merletti color avorio o ebano. In molti casi, bralette neri occhieggiano da sotto cappotti, abiti floreali, o sono indossati come top sopra una gonna.

La top model americana Karlie Kloss è apparsa alla Fashion Week per vedere la nuova collezione del marchio taiwanese Shiatzi Chen, casa di moda fondata nel 1978 da Wang Chen Tsai-Hsia, che si è guadagnata il soprannome di “Chanel di Taiwan” e definisce il suo stile come “chic neo-cinese”.
La stilista ha spiegato di aver trovato l’ispirazione per questa collezione nel corso di una visita alla Sagrada Familia, la cattedrale di Barcellona progettata da Gaudí, nell’interazione tra grandezza e delicatezza e nel continuo movimento e variare delle luci.