ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Afghanistan, 13,6 miliardi di € dai Paesi donatori per la pace e la ricostruzione


mondo

Afghanistan, 13,6 miliardi di € dai Paesi donatori per la pace e la ricostruzione

Più di 15 miliardi di dollari (13,6 miliardi di euro) per la pace e la ricostruzione dell’Afghanistan. Dalla conferenza dei Paesi donatori che si è tenuta a Bruxelles arriva un segnale forte da parte della comunità internazionale: l’attenzione sul Paese devastato da 15 anni di guerra non è diminuita.

Il Segretario di Stato Americano John Kerry: “Faccio appello alla Russia, alla Cina, al Pakistan, all’India e all’Iran affinchè riflettano al ruolo eccezionale che potrebbero avere nella regione per portare il cambiamento, non soltanto sull’economia a lungo termine e sul futuro della società in Afghanistan, ma soprattutto nel raggiungimento della pace con i Taleban”.

La cifra, che è di poco inferiore a quella raccolta nel 2012, è finalizzata al triennio 2017-2020 con l’Unione Europea che conferma il ruolo di primo donatore. Un piano di aiuti che arriva mentre la guerra tra Kabul e i Taleban è lungi dall’essere terminata.

“I Taleban credevano forse che se avessero ottenuto un risultato militare alla vigilia della conferenza questo avrebbe avuto un impatto decisivo sull’esito” ha detto ai microfoni di euronews il capo negoziatore Abdullah Abdullah. “Ma qui nessuno è disposto ad accettare la logica della guerra dei Taleban” ha aggiunto.

La corrispondente di euronews a Bruxelles Maria Sarsalari: “Dopo un lungo periodo che poteva far pensare ad una mancanza d’attenzione per l’Afghanistan anche a causa di crisi come quelle in Ucraina e in Siria, la comunità internazionale ha mandato un messaggio dal cuore dell’Unione Europea: che l’impegno per la pace, la stabilità e la ricostruzione dell’Afghanistan resta intatto e persistente”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Yemen: la guerra dimenticata