ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Doping: ridotta a 15 mesi la squalifica della tennista Maria Sharapova


Sport

Doping: ridotta a 15 mesi la squalifica della tennista Maria Sharapova

Maria Sharapova sogna già il tris al Roland Garros: la tennista russa potrà tornare a gareggiare a fine aprile 2017 per decisione del Tribunale Arbitrale dello Sport che ha ridotto la sua squalifica da due anni a 15 mesi.

L’ex numero uno mondiale era stata sospesa per l’assunzione di meldonium, una sostanza vietata dall’antidoping a partire dal 2016.

“La giuria del Tas incaricata del dossier doveva decidere se la colpa della giocatrice fosse significativa o meno”, ha spiegato Mathieu Reeb, segretario generale del Tas. “La conclusione è che Maria Sharapova ha avuto qualche colpa visto che lei e il suo entourage non sono riusciti a garantire che la sostanza contenuta nel prodotto che la tennista ha preso per un lungo periodo continuasse a essere conforme con i regolamenti anti-doping”.

“È uno dei giorni più belli della mia carriera”, ha commentato la vincitrice di cinque grandi slam che potrà disputare il Roland Garros, che ha già vinto due volte, il prossimo maggio.

Sharapova ha sempre ammesso di aver assunto il meldonium senza sapere che fosse fra le sostanze proibite dall’Agenzia Mondiale Antidoping.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Sport

Golf: rivincita del Team Usa alla Ryder Cup, l'Europa cede il titolo