ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Referendum in Ungheria, Ue: "I ricollocamenti decisi devono essere rispettati"

Braccio di ferro tra Bruxelles e Budapest.

Lettura in corso:

Referendum in Ungheria, Ue: "I ricollocamenti decisi devono essere rispettati"

Dimensioni di testo Aa Aa

Braccio di ferro tra Bruxelles e Budapest. L’Europa prende atto dell’esito del referendum ungherese e ammonisce: il ricollocamento dei rifugiati è legge e deve essere rispettato. L’Ungheria si era impegnata ad accogliere circa 1.300 profughi. L’Europa promette di intraprendere azioni per chi non applica le decisioni prese.

“Rispettiamo la volontà democratica di chi ha votato e di chi non lo ha fatto – ha detto il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas – sta al governo ungherese decidere come gestire il risultato del referendum”.

Orban vuole andare avanti e modificare la costituzione per imporre un divieto di accoglienza di cittadini stranieri in Ungheria senza l’approvazione del Parlamento. Quello del premier ungherese è stato definito “un gioco pericoloso” dal presidente del Parlamento europeo Martin Schulz.