ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colombia: Farc chiedono perdono per massacro di La Chinita del 1994

Firmata la pace, comandanti delle Farc hanno chiesto perdono per il massacro di La Chinita, una strada di Apartadó, nel nord-ovest della Colombia, incontrando i familiari delle vittime di 22 anni fa i

Lettura in corso:

Colombia: Farc chiedono perdono per massacro di La Chinita del 1994

Dimensioni di testo Aa Aa

Firmata la pace, comandanti delle Farc hanno chiesto perdono per il massacro di La Chinita, una strada di Apartadó, nel nord-ovest della Colombia, incontrando i familiari delle vittime di 22 anni fa in una scuola della città.

“I morti di La Chinita sono anche i nostri morti”, ha affermato il capo negoziatore delle Farc, Luciano Marín, alias “Iván Márquez”. “Chiediamo perdono con umiltà per tutto il dolore che abbiamo potuto causare nel corso di quella guerra. Tutti noi abbiamo commesso errori nella vita, alcuni con conseguenze più gravi rispetto agli altri. Non perdiamo nulla riconoscendolo”.

Il 23 gennaio del 1994, nella strada di La Chinita nel quartiere operaio di Apartadó, 35 persone che partecipavano a una festa furono uccise da membri del V fronte delle Farc in guerra contro militanti smobilitati dell’Esercito Popolare di Liberazione.

Il 26 settembre uno storico accordo di pace fra guerriglia e governo ha posto fine a un conflitto durato più di mezzo secolo: un accordo sul quale domenica sono chiamati a pronunciarsi i colombiani in un referendum.