ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Brasile, centinaia di detenuti in fuga da un carcere


Brasile

Brasile, centinaia di detenuti in fuga da un carcere

Colossale caccia all’uomo in Brasile. Sono in fuga centinaia di detenuti di un penitenziario di Jardinopolis, 160 km a nord-ovest di San Paolo.

Oltre 300 sono stati ripresi, ma il problema è che nessuno sa in quanti in realtà abbiano scelto la libertà.

La prigione è un esempio classico del sovraffollamento. Costruita per mille detenuti, ne ospita in realtà quasi il doppio, 1800.

Fiamme in cella

Protestando per le condizioni di detenzione alcuni carcerati hanno dato fuoco alle celle, le fiamme si sono poi propagate e avrebbero provocato almeno un morto.

Nella situazione caotica che si è prodotta, alcuni ne hanno approfittato per scavalcare una recinzione di quattro metri, scappando in mezzo ai campi di canna da zucchero circostanti.

Più volte il Brasile è stato posto all’indice dalle organizzazioni umanitarie per le pessime condizioni di detenzione.

Secondo l’amministrazione penitenziaria la rivolta non è dovuta aslle condizioni di detenzione ma allo scontento per le sistematiche perquisizioni decise per scovare cellulari, droga e altri articoli proibiti in cella.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Il Papa porta in Georgia un messaggio di pace e un invito al dialogo