ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Gabon: oppositore Ping, una parodia il riesame del voto a favore di Bongo


mondo

Gabon: oppositore Ping, una parodia il riesame del voto a favore di Bongo

A Libreville, capitale del Gabon, è stata rafforzata la presenza delle forze di sicurezza dopo la convalida della rielezione del presidente Ali Bongo Ondimba da parte della Corte Costituzionale. Gli abitanti disertano le strade nel timore di nuove violenze.

Secondo la Corte Bongo ha raccolto poco più del 50% dei voti. Il presidente gabonese sabato ha affermato che “cercherà di formare un governo che includa figure dell’opposizione”, non escludendo Jean Ping.

Quest’ultimo, che aveva presentato il ricorso alla Corte contro i risultati delle presidenziali del 27 agosto, sostiene che al popolo gabonese sia stato negato il diritto di scegliere il proprio presidente e definisce la procedura di riesame “una parodia”.

“Le elezioni sono state una messinscena”, afferma un sostenitore di Ping. “La delusione è grande. Potete vedere con i vostri occhi che l’intera città è calma, è molto pericoloso”.

Dopo la proclamazione dei risultati il 31 agosto, nel Paese erano scoppiati scontri nei quali sono morte almeno sei persone. Un centinaio secondo Ping.

L’Unione Europea ha fatto sapere di aver ottenuto scarso accesso al riesame dei risultati da parte della Corte Costituzionale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Al via in Sudafrica la conferenza internazionale sulla tutela delle specie