ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giappone: Banca centrale lascia tassi di interesse invariati a 0.1% e introduce QE

Ad agosto Bilancia commerciale di Tokyo in deficit, Boj comunica che la terza economica del mondo "non è più in deflazione"

Lettura in corso:

Giappone: Banca centrale lascia tassi di interesse invariati a 0.1% e introduce QE

Dimensioni di testo Aa Aa

Bank of Japan non si arrende alla deflazione e raddoppia. L’istituto giapponese mantiene i tassi invariati a -0,1% e avvia il piano di quantitative easing con un controllo dei rendimenti.

L’aggiustamento arriva tre anni dopo il lancio del programma di acquisti che però non ha riportato l’inflazione neanche vicina all’obiettivo del 2%.

“Il nuovo quadro, che si concentra sul controllo della curva dei rendimenti – spiega il governatore Haruhiko Kuroda – permetterà condizioni finanziarie più flessibili rispetto ai metodi utilizzati in passato, per controllare la crescita delle riserve monetarie e dei titoli di Stato in circolazione”.

Lo spostamento dell’attenzione ai rendimenti dei titoli di Stato viene interpretato dagli analisti come un potenziamento degli strumenti a disposizione della banca centrale per far ripartire l’inflazione.

La Bilancia commerciale giapponese è in deficit ad agosto. Un dato in netto contrasto sia con le previsioni, che indicavano un surplus di 191 miliardi di yen. Ad incidere sono stati il forte calo dell’import (-17,3% annuo) e dell’export (-9,6% annuo).