ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Attentati Usa, Rahami accusato d'uso d'armi di distruzione di massa

mondo

Attentati Usa, Rahami accusato d'uso d'armi di distruzione di massa

Pubblicità

Uso di armi di distruzione di massa. La procura federale degli Stati Uniti ha formalizzato le accuse a carico di Ahmad Khan Rahami, sospettato d’aver piazzato le bombe artigianali esplose in New Jersey, senza fare vittime, e a Chelsea, a New York, dove 30 persone sono rimaste ferite.

Rahami, che era già stato accusato di tentato omicidio e porto d’armi illegale a seguito dello scontro a fuoco con le forze dell’ordine, è sospettato di aver piazzato in tutto 8 ordigni che non sono esplosi.

Il ventottenne è stato arrestato lunedì in New Jersey a seguito di uno scontro a fuoco con la polizia. Ricoverato per le ferite riportate, non è ancora stato interrogato.

Le accuse arrivano assieme alla notizia del ritrovamento di un diario in cui Rahami lodava Osama Bin Laden, l’imam americano-yemenita Anwar al-Awlaqi, ideologo di Al-Qaeda ucciso da un drone nello Yemen nel 2011, e il militare americano autore della strage di Fort Hood, nel 2009.

Ieri il sindaco di New York Bill de Blasio e il Segretario alla Sicurezza Interna Jeh Johnson hanno visitato il quartiere teatro dell’attentato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo