ULTIM'ORA

Lettura in corso:

I misteri del Lago di Ohrid

Adventures

I misteri del Lago di Ohrid

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Denis Loctier, euronews: “Il lago di Ohrid attira chi fa sub non solo perché è uno dei dei laghi più profondi e antichi d’Europa; qui è anche facile trovare sul fondali veri tesori archeologici.”

Noto per la sua biodiversità unica, il lago di Ohrid ha rivelato parte dei suoi segreti e della sua storia. Questo grazie a un sommozzatore locale, Milutin Sekuloski, che ha scoperto i resti risalenti all’età del bronzo. Il lago è un’eccezionale riserva transfrontaliera al confine tra tre stati (Albania, Macedonia e Grecia), ed è uno straordinario sito naturalistico e culturale eletto a patrimonio dell’Unesco. Un’oasi di biodiversità e di una rigogliosa abbondanza di endemismi che si sono prodotti nel corso di oltre un milione di anni e si sono conservati nei secoli grazie alla sue peculiari qualità geomorfiche.

La sorgente più spettacolare è quella del fiume Drin Nero, che sgorga poche centinaia di metri dopo il confine tra Albania e Macedonia, gettandosi nel lago in un’ampia e vigorosa cascata sovrastata dal monastero di S. Naum.

“Perché molti turisti vogliono fare un tuffo qui? Per vedere i manufatti autentici di un insediamento preistorico di 3200 anni fa. Molti vogliono scattare foto e video sotto acqua”, ci racconta Milutin Sekuloski, istruttore di sub.

I turisti possono visitare il villaggio ricostruito e farsi un’immersione di un’ora per ammirare resti di antiche ceramiche, monili, oggetti e gioielli sul fondo del lago.

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo