ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Uefa: sloveno Ceferin nuovo Presidente, italiana Christillin membro della Fifa

Sport

Uefa: sloveno Ceferin nuovo Presidente, italiana Christillin membro della Fifa

Pubblicità

Aleksander Ceferin è il nuovo Presidente della Uefa. Il 48enne sloveno, già numero 1 della federcalcio del suo Paese, è stato eletto nel corso del 12esimo Congresso Straordinario dell’organismo che regola il calcio europeo, tenutosi ad Atene. Ceferin, grande favorito della vigilia, ha ottenuto 42 voti su 55.

“La mia bella Slovenia è molto orgogliosa di me. Spero che un giorno lo siate anche voi. Grazie mille”, queste le prime parole del neo eletto.

E’ uscito sconfitto dall’elezione l’altro candidato, il Presidente della federcalcio olandese Michael Van Praag, che ha ottenuto solo 13 voti.
“Sia io che Ceferin vogliamo la stessa cosa per la Uefa. Una Uefa forte, migliore”.

Ceferin porterà a termine il mandato di Michel Platini, che scadrà fra circa due anni.

“Abbiamo un nuovo Presidente, dopo un anno durante il quale abbiamo affrontato momenti duri. Spero potremo metterci questa cosa alle spalle’‘, ha spiegato Theodore Theodoridis, segretario generale.

Durante il congresso, inoltre, la torinese Evelina Christillin, è stata nominata per acclamazione membro del Consiglio della Fifa. E’ la prima donna europea a ricoprire quest’incarico.

“Proverò a fare del mio meglio rappresentando l’Uefa prima di tutto, ma anche le donne. Sono appassionata di calcio femminile. Spero che questo possa aiutare a promuovere il movimento femminile nel calcio e nello sport in generale”.

E’ stato anche il momento dei saluti per il Presidente uscente, Michel Platini, sospeso per 4 anni lo scorso dicembre in merito allo scandalo Fifa.

“Voglio che sappiate che la mia coscienza è pulita e che non ho fatto nulla di sbagliato. Continuo la mia battaglia legale. C‘è un solo calcio e non appartiene alla Fifa o alla Uefa, ma a tutti noi”.

Non sarà un compito facile quello di Ceferin, come ci spiega il nostro inviato ad Atene, Ioannis Karagiorgas: “E’ stata una vittoria schiacciante, quella del neo Presidente dell’Uefa, che è ora in una posizione difficile: deve trovare una soluzione per garantire l’integrità del calcio europeo e deve trovare anche un modo per calmare le tensioni provocate dal nuovo accordo sulla Champions League”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo