ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Terremoto: in classe 170 allievi, un nuovo inizio per Amatrice

mondo

Terremoto: in classe 170 allievi, un nuovo inizio per Amatrice

Pubblicità

La campanella che segna la ripresa di un nuovo anno scolastico diventa subito il simbolo di una nuova fase per Amatrice. Nell’edificio assemblato in appena 17 giorni dalla protezione civile di Trento nella frazione di Villa San Cipriano sono cominciate le lezioni per 170 alunni fra i 3 e i 18 anni, nel paesino laziale colpito dal sisma del 24 agosto.

“Diciamo che è un nuovo inizio per loro che tornano un po’ alla normalità”, dice una mamma. “Nel disastro è l’unica cosa bella dopo tutte le morti che ci sono state. È un inizio per loro, una tranquillità”.

L’istituto è diretto dalla docente Maria Rita Pitoni, che è anche volontaria della Croce Rossa.

“Stiamo preparando per loro tantissimi progetti di offerta formativa”, spiega Pitoni. “Quindi non ci sarà soltanto un’attività scolastica, ci sarà la scuola aperta al territorio, la scuola aperta tutto il giorno. Faranno tante attività, da quelle sportive, al disegno, alla scultura”.

Il numero di iscritti potrebbe aumentare visto che i genitori che inizialmente avevano pensato di trasferire i figli nelle scuole di Rieti hanno cambiato idea su invito degli insegnanti di Amatrice.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo