ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Mercati: forti cali in Europa per il timore di un rialzo dei tassi negli Usa

mercati

Mercati: forti cali in Europa per il timore di un rialzo dei tassi negli Usa

Pubblicità

Le borse europee registrano la peggiore performance del dopo Brexit lunedì. Ma dopo perdite pesanti in apertura, i mercati finanziari limitano il rosso, influenzate dalla risalita degli indici a Wall Street. A Milano il Ftse Mib ha perso oltre 2 punti e mezzo percentuali per poi chiudere la seduta a -1,8%.

Sui mercati finanziari pesano i timori legati alla probabilità che la stretta monetaria negli Stati Uniti possa avvenire già la settimana prossima e il mancato taglio dei tassi e il non potenziamento del programma di acquisto di titoli di Stato da parte della Banca Centrale Europea.

Anche i listini asiatici hanno registrato le perdite peggiori da giugno, a causa del probabile rialzo dei tassi negli Stati Uniti e anche per il timore che la Banca del Giappone possa limitare il suo acquisto di obbligazioni a lunga scadenza.

Continuano a diminuire i prezzi del petrolio, dopo che è stato comunicato un aumento dell’attività di trivellazione negli Stati Uniti. Il Brent ha aperto poco al di sopra dei 47 dollari al barile. Il WTI è sceso a 45 dollari sul mercato after hours di New York. Entrambi hanno poi ripreso quota, con il Brent sotto i 49 dollari al barile e il WTI sotto i 47.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo