ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Regno Unito, in "Marcia per l'Europa" contro la Brexit

mondo

Regno Unito, in "Marcia per l'Europa" contro la Brexit

Pubblicità

Migliaia di persone hanno attraversato Londra per protestare contro la Brexit. Un lungo corteo, da Hyde Park fino alla sede del Parlamento, dove lunedì si discuterà sulla possibilità di tenere un nuovo referendum sull’uscita dall’Unione europea. Fabien Riggall, organizzatore della “Marcia per l’Europa”:

“È un movimento nazionale, ora. Sei diverse città stanno manifestando e queste persone rappresentano milioni di altre persone. C‘è forse meno fiducia nel sistema politico, non si crede che le cose possano cambiare. Noi pensiamo invece che le cose possano cambiare che le persone abbiamo il diritto di dire la propria su ciò che sta succedendo in Europa”.

La “Marcia per l’Europa” è stata organizzata in contemporanea anche a Cardiff, Edimburgo, Oxford, Birmingham.

“Possiamo fare qualunque cosa per opporci – suggerisce un manifestante – attraverso riforme costituzionali, interventi legali, attraverso la stessa Unione europea, magari attraverso un secondo voto, non si sa mai. Adesso se lasciamo le cose come stanno finiremo per uscire dall’Unione europea nel modo peggiore”.

La premier britannica Theresa May ha già scartato l’ipotesi di un secondo referendum ma non intende invocare l’articolo 50 del Trattato di Lisbona, che vara la procedura di divorzio, prima della fine dell’anno.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo