ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Australia: lotta a Isil, il governo vuole estendere la portata della missione in Iraq e Siria

mondo

Australia: lotta a Isil, il governo vuole estendere la portata della missione in Iraq e Siria

Pubblicità

L’Australia annuncia che cambierà le proprie leggi per colpire una sfera più vasta di estremisti dell’Isil in Siria e in Iraq.

In parlamento, il primo ministro Malcolm Turnbull ha affermato che l’obiettivo è lottare contro chi offra ogni genere di sostegno al sedicente stato islamico e non soltanto contro chi partecipa attivamente al conflitto, come prevedono attualmente le norme australiane: “Dobbiamo combattere contro l’Isil nel complesso, inclusi i suoi finanziatori e i suoi propagandisti, per questo dobbiamo affidare più poteri alle nostre agenzie, per poterli localizzare, fermare, arrestare e colpire. Il successo richiede leggi forti, poteri moderni e soprattutto unità sociale”.

Il governo vuole cambiare le leggi anche per dare ai piloti militari lo stesso status giuridico dei colleghi della coalizione internazionale per evitare che finiscano sotto processo in Australia per le operazioni compiute contro l’Isil.
Dal 2014 Canberra ha inviato in Iraq e in Siria 780 militari.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo