ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Guardia Costiera e Ong salvano 6.500 migranti nel Mediterraneo in un giorno

mondo

Guardia Costiera e Ong salvano 6.500 migranti nel Mediterraneo in un giorno

Pubblicità

Proactiva Open Arms e la Guardia Costiera Italiana salvano 6.500 persone nel Mediterraneo nella sola giornata di lunedì 29 agosto.

Le operazioni di soccorso effettuate dalla Guardia Costiera nel Canale di Sicilia sono state 40. L’organizzazione non governativa spagnola Open Arms dal canto suo ha salvato 3.000 persone a largo delle coste libiche, persone poi consegnate appunto alle navi italiane. E per una volta nessuna vittima da segnalare, almeno in base alle informazioni a disposizione.

Oltre 10.000 migranti sono stati soccorsi negli ultimi 4 giorni. Numeri che danno la misura della crisi. Il Ministro degli Esteri polacco Witold Waszczykowski, ospite a Berlino assieme all’omologo francese Jean-Marc Ayrault all’indomani del vertice di Weimar, ha rinnovato le accuse ad una Europa a suo dire incapace di gestire la situazione.

“L’approccio della Commissione è stato molto poco trasparente per usare un eufemismo e le misure adottate non soltanto non hanno risolto la crisi migratoria ma hanno creato nuovi problemi, in particolare per la sicurezza interna” ha detto Witold Waszczykowski, rappresentante di uno dei governi più euroscettici d’Europa.

Il vertice del cosiddetto Triangolo di Weimar, Berlino, Parigi,Varsavia (creato dai 3 Paesi alla fine della Guerra Fredda), ha chiesto un’Europa più coesa e flessibile dopo la Brexit. Ma le frizioni tra la Polonia e Bruxelles in materia di politiche migratorie hanno tardato meno di 24 ore a riprendere il sopravvento.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo