ULTIM'ORA

Lettura in corso:

"Tornati da Marte" dopo 1 anno d'isolamento sperimentale. Alle Hawaii

mondo

"Tornati da Marte" dopo 1 anno d'isolamento sperimentale. Alle Hawaii

Pubblicità

Marte addio, tutti pronti per Marte. Dopo 365 giorni, i 6 scienziati del progetto Nasa Hi-Seas escono dalla loro base marziana. La tenda che per un anno è stata la loro casa in uno dei luoghi sulla Terra più simile alle condizioni ambientali che l’uomo dovrà affrontare in un prossimo futuro, sul Pianeta Rosso. Le pendici del monte Mauna Loa, alle Hawaii.

“Abbiamo dimostrato che funziona: si può ottenere acqua da un terreno praticamente secco. Funzionerebbe anche su Marte e questo implica che si potrebbe avere l’acqua su Marte a partire da una piccola serra” spiega la tedesca Chistiane Hinicke, fisico ed ingegnere, membro della missione sperimentale.

Gli scienziati hanno vissuto in una cupola geodetica in 100 metri quadri di spazio a 2.500 metri d’altitudine in un deserto in pieno Oceano Pacifico. Uscite autorizzate solo indossando le tute spaziali; comunicazioni con l’esterno con ritardo di 20 minuti, come accadrebbe realmente tra Terra e Marte.

L’esperimento finanziato dalla Nasa è uno dei tanti che puntano a studiare la reazione dell’uomo alle condizioni di vita particolari ed estreme che in un futuro prossimo gli astronauti dovranno affrontare su Marte. Il più lungo è stato il programma russo-europeo Mars 500 : 520 giorni di isolamento in un centro di simulazione vicino a Mosca.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo