ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Siria: le forze di Assad riconquistano Daraya ed evacuano civili e ribelli

mondo

Siria: le forze di Assad riconquistano Daraya ed evacuano civili e ribelli

Pubblicità

E’ cominciata venerdì l’evecuazione di Daraya, il sobborgo alle porte di Damasco dal quale gli insorti hanno accettato di ritirarsi dopo un assedio delle forze del regime di Bashar al Assad durato quattro anni. In seguito ad un accordo con il governo, circa 700 combattenti saranno condotti nella provincia di Idlib, mentre 4mila civili saranno portati temporaneamente in un rifugio a sud di Daraya.
Un comandante delle forze governative spiega che è difficile capire davvero in quanti siano a Daraya:“Sono tra i 4mila e i 5mila civili e circa mille uomini armati ma non abbiamo numeri precisi. Sono i numeri che forniscono i ribelli. Ogni giorno vediamo gente che se ne va e probabilmente sono civili che erano stati presi come ostaggio dai ribelli”.
Daraya è stata per mesi una delle principali roccaforti delle milizie ribelli e le forze armate del regime l’hanno, oltre che ripetutamente colpita, anche progressivamente isolata.
Ma i ribelli non vogliono interpretare quella di Daraya come una sconfitta, come spiega un colonnello delle forze ribelli:“Queste immagini possono sembrare quelle di una sconfitta. La verità è che la nostra è una forma di perseveranza: qui si vede la debolezza del regime e dei suoi alleati. La coalizione internazionale non è stata in grado di occupare una città.
Se il regime fosse stato in grado, non avrebbe permesso a questa gente di lasciare. Li avrebbe uccisi, ma per via della sua debolezza li lascia partire con le loro armi in mano”.

Con la popolazione ormai allo stremo, le milizie anti-regime hanno deciso di negoziare la resa, firmando un accordo che garantirà la riapertura delle strade e il trasferimento dei residenti.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo