ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Germania. A processo combattente Isis in Siria

mondo

Germania. A processo combattente Isis in Siria

Pubblicità

È cominciato ieri a Francoforte il processo a carico di un uomo accusato di aver combattuto in Siria come militante dell’autoproclamato Stato Islamico. Abdelkarim, 30 anni, è accusato per la partecipazione ad un’organizzazione terroristica e per di crimini di guerra.

Carola Bitter, Procuratore Federale: “Con l’autoproclamato Stato Islamico era coinvolto in primo luogo nelle unità di combattimento. È poi accusato di crimini guerra. Ci sono elementi concreti a prova del fatto che i militanti della sua unità hanno mutilato il corpo di un nemico, tagliandogli naso ed orecchie. L’accusato ha filmato eventi di questo tipo aggiungendo commenti ed insulti”.

L’accusato ha trascorso in Siria il periodo tra settembre 2013 e febbraio 2014. È stato arrestato in Turchia, dove ha scontato un anno di carcere, prima del trasferimento in Germania, a febbraio dell’anno scorso.

Oliver Gorski, avvocato della difesa: “Ci avventuriamo in un territorio legale inesplorato per quanto riguarda i crimini contro il diritto internazionale. Non ci sono stati tanti processi del genere in Germania. Ma secondo la difesa, la profanazione di un cadavere in Siria non è processabile” ha spiegato.

In Germania è in aumento il numero di processi di questo tipo, ma la costituzionalità delle eventuali condanne per crimini commessi in Siria resta argomento di dibattito nel Paese.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo