This content is not available in your region

Siria: Onu, da un mese nessun convoglio umanitario nelle zone assediate

Access to the comments Commenti
Di Luisida De Ieso
Siria: Onu, da un mese nessun convoglio umanitario nelle zone assediate

<p>Un’immagine esprime con forza tutta l’atrocità della guerra: nei bombardamenti governativi su un quartiere controllato dai ribelli nella città siriana di Aleppo viene salvato il piccolo Omran. </p> <p>Omran, che a cinque anni ha conosciuto soltanto la guerra,nell’ambulanza pulisce il viso intriso di sangue. Ad Aleppo e in altre 16 zone assediate, per lo più dai soldati di Assad, da un mese non riescono ad arrivare i convogli umanitari, denuncia l’Onu.</p> <p>“Ho sospeso la riunione della task force umanitaria – ha affermato l’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan De Mistura – in segno di profonda preoccupazione e di rispetto nei confronti della <a href="http://www.onuitalia.it/19-agosto-giornata-mondiale-umanitaria/">Giornata Mondiale Umanitaria</a> di venerdì. L’ho fatto anche per esprimere profondo malcontento per la mancanza di una tregua, per il fatto che non si riesca a consegnare gli aiuti umanitari in Siria, a parte Deir al-Zor, e perché la parte orientale di Aleppo è ancora assediata mentre quella occidentale rischia di finire assediata”.</p> <p>De Mistura ha reiterato l’appello a Stati Uniti e Russia per una tregua di 48 ore ad Aleppo dove mancano acqua e cibo e dove, come ha detto il segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon, si rischia una” catastrofe umanitaria senza precedenti” che minaccia anche 130.000 bambini secondo dati dell’Unicef. </p> <p>Ad Aleppo e Idlib sono sempre più frequenti gli attacchi contro le scuole e i bambini, <a href="http://www.savethechildren.it/IT/Tool/Press/All/IT/Tool/Press/Single?id_press=1130&year=2016">ha denunciato Save The Children.</a></p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="fr"><p lang="it" dir="ltr">Indignati per l'ennesima immagine straziante. I <a href="https://twitter.com/hashtag/childrenofsyria?src=hash">#childrenofsyria</a> hanno bisogno di un cessate il fuoco ora. <a href="https://twitter.com/hashtag/Aleppo?src=hash">#Aleppo</a> <a href="https://t.co/BuENB5W7Cs">pic.twitter.com/BuENB5W7Cs</a></p>— <span class="caps">UNICEF</span> Italia (@UNICEF_Italia) <a href="https://twitter.com/UNICEF_Italia/status/766274048791711744">18 août 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="fr"><p lang="it" dir="ltr">Dopo 5 anni di guerra chiediamo tutti insieme <a href="https://twitter.com/hashtag/PaceInSiria?src=hash">#PaceInSiria</a>. <span class="caps">PACE</span> ad <a href="https://twitter.com/hashtag/Aleppo?src=hash">#Aleppo</a>. <a href="https://t.co/ZfVwYQ7ZCM">pic.twitter.com/ZfVwYQ7ZCM</a></p>— Andrea Iacomini (@Andrea_Iacomini) <a href="https://twitter.com/Andrea_Iacomini/status/764100057733984256">12 août 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>