ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Esplosioni in Thailandia, fermati due uomini

mondo

Esplosioni in Thailandia, fermati due uomini

Pubblicità

Due uomini sono stati fermati in Thailandia nell’ambito delle indagini sulle esplosioni che hanno colpito Hua Hin. L’ha annunciato il capo della polizia Chakthip Chaijinda, aggiungendo che le autorità avevano ricevuto informazioni d’intelligence su imminenti attacchi, ma non sui tempi e i luoghi. Quelli di giovedì e venerdì sono stati gli ultimi di una serie iniziata dopo il referendum di domenica sulla costituzione.

“Le sette province attaccate – ha spiegato Chaijinda – sono quelle che avevano votato a favore del progetto di costituzione. Potrebbe trattarsi di un gruppo in disaccordo con l’approvazione del testo che ha cercato di creare caos con l’obiettivo di screditare la stabilità del paese per minare la fiducia dei turisti”.

Il capo della polizia tailandese ha anche confermato la morte di quattro persone, mentre i feriti sarebbero 32.

Gli esplosivi utilizzati sono simili a quelli usati dai separatisti nel sud del paese, un elemento però non decisivo per stabilire il movente degli attacchi. Gli investigatori non li considerano però collegati al terrorismo internazionale.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo