ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Emergenza migranti: piccoli profughi che tornano bambini sulle spiagge greche

mondo

Emergenza migranti: piccoli profughi che tornano bambini sulle spiagge greche

Pubblicità

Decine di migliaia di profughi sono bloccati in Grecia. Chi fra loro ha familiari in altri Paesi europei non ha diritto al ricongiungimento familiare. Le richieste di asilo si trascinano per un tempo indefinito, malgrado tutto però i volontari greci cercano di fare del loro meglio per alleviare le difficoltà, soprattutto dei più piccoli fra i migranti.

Come in questo caso. Il personale della Croce rossa controlla i bambini in acqua. “Alcuni dei piccoli debbono essere dolcemente convinti perché hanno paura. Questo avviene con l’aiuto dei familiari, ma alla fine siamo riusciti a portare tutti al mare”, dice una responsabile.

I bambini collegano il mare alla terribile esperienza vissuta, quella di raggiungere le coste greche in carrette del mare.

Qualcosa che ricorda anche questa donna: “Sono in Grecia e sono felice, ma quando vengo qui e vedo il mare ripenso a quello che abbiamo passato e quasi mi viene da piangere”.

Le condizioni restano difficili per tutti e soprattutto per i minori, che almeno per un paio d’ore dimenticano i loro problemi e le brutture che sono stati costretti a vivere. E le spiagge greche tornano per poco ad essere quello che sono per tanti: splendide destinazioni di vacanza.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo