ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpiadi di Rio celebrano tolleranza e apertura al mondo lgbt

Quelle di Rio vogliono essere Olimpiadi dell’integrazione.

Lettura in corso:

Olimpiadi di Rio celebrano tolleranza e apertura al mondo lgbt

Dimensioni di testo Aa Aa

Quelle di Rio vogliono essere Olimpiadi dell’integrazione. Non si placa ad esempio la eco della richiesta di nozze in campo, e del bacio fra due donne che ha suggellato una storia d’amore.

È successo al termine della premiazione del rugby a sette donne, con l’oro all’Australia e l’argento alla Nuova Zelanda. Dopo le premiazioni, la responsabile dei volontari del rugby, la brasiliana Marjorie Enya ha chiesto alla giocatrice della Selecao Izzy Cerullo, di sposarla. La rugbista ha detto sì, fra il tripudio delle compagne, e le due si sono baciate in mezzo al campo, con i palloncini a forma di cuore a bordo campo, mentre i fotografi immortalavano l’evento.

Soddisfazione per questa nuova barriera caduta da parte del portavoce del CIO: “Per noi è una fantastica storia positiva. Come sapete nella nostra carta siamo contro ogni tipo di discriminazione razziale, religiosa, e da poco anche sessuale. Quanto accaduto è una celebrazione di questo. Certo mi ha fatto piacere ascoltare questa storia”.

Anche i tifosi, malgrado i problemi che affronta il Brasile, sembrano soddisfatti: “Credo che la gente debba vivere come vuole e loro due hanno deciso di scegliere quello che credono sia bene per loro due”, dice un uomo.

Un ragaza aggiunge: “La proposta è stata fantastica ed è stata preparata per bene e poi questo rappresenta lo spirito olimpico…l’unione di popoli diversi, l’idea di tolleranza, il rispetto per la diversità anche se sfortunatamente in Brasile abbiamo molta strada da fare su certi temi. Lentamente otteniamo sempre più diritti indipendentemente dall’orientamento sessuale”.

I diritti dei gruppi lgbt hanno fatto passi avanti in Brasile anche se molto va fatto. Persino col rischio Zyka ad esempio, l’aborto è passibile di tre anni di prigione, a meno che non sia a rischio la vita della madre.