ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Iraq: incendio in un ospedale di Baghdad, muoiono 11 neonati

mondo

Iraq: incendio in un ospedale di Baghdad, muoiono 11 neonati

Pubblicità

Almeno undici neonati prematuri sono morti a causa di un incendio nell’ospedale pubblico Yarmouk di Baghdad, uno dei più grandi della capitale irachena.

Un corto circuito – secondo il ministero della Salute – ha provocato le fiamme nel reparto maternità dal quale sono stati evacuati 29 donne e sette bimbi verso una struttura vicina.

I genitori esprimono rabbia contro la corruzione pubblica che indicano come causa della tragedia. Alcuni non riescono ad avere notizie dei figli.

“La nascita di mio figlio è stata difficile”, racconta una donna che ha perso il proprio bimbo nell’incendio. “L’ho lasciato in ospedale e sono andata a cercare del latte in polvere. Poi è accaduto questo, hanno spento l’elettricità e chiuso le porte, siamo stati travolti dal fumo”.

“Dove sono i miei gemelli?”, chiede un papà che non riesce ad avere notizie dei suoi due bambini. “Non so se siano vivi o no. Ci hanno detto che sette bimbi sono stati salvati e trasferiti all’ospedale Iskan. Siamo andati lì, ma non li abbiamo trovati”.

Incendi del genere sono frequenti in Iraq per scarsa manutenzione, circuiti elettrici scadenti, mancato rispetto delle norme da parte di costruttori e fornitori di materiali. A una commissione è stato affidato il compito di stabilire se l’incendio sia stato accidentale o doloso.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo