ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Filigrana: caccia all'infrarosso

science

Filigrana: caccia all'infrarosso

In partnership con

Ecco una pagina originale di musica scritta da Franz Schubert, prima della morte avvenuta nel 1828. Quasi due secoli più tardi ecco un metodo innovativo messo a punto da scienziati tedeschi : si va a caccia della filigrana, una piccola immagine o un modello che tutti i vecchi fogli di carta hanno da qualche parte.

Invece di adoperare una luce normale per esaminare il foglio si sfrutta l’infrarosso che non viene oscurato dall’inchiostro o dal colore. Il foglio è posto fra una superficie piatta e la telecamera lo scandaglia all’ infrarosso.

I maggiori produttori di carta in Europa aggiungevano ai loro prodotti la filigrana. La carta era merce importante, costosa. L’aggiunta di una filigrana era il modo con cui le cartiere timbravano il prodotto, come l’aggiunta di un logo dal quale si possono trarre molte informazioni.

Questa tecnologia è stata sviluppata dai ricercartori del Fraunhofer Institute di Braunschweig e della locale università. La telecamera può essere usata per rintracciare la filigrana in opere d’arte, come quelle del Museo delle Stampe e Disegni a Berlino.

Il costo del sistema è pero’ notevole 100.000 euro, bisogna quindi attendere il passo successivo quando sarà più economico e disponibile anche per le piccole e medie imprese.http://www.fraunhofer.de/en/press/research-news/2016/march/watermarks-solve-the-mysteries-surrounding-rembrandts-studio.html

Prossimo Articolo