ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migranti: vacanze da incubo per turista cinese finito in centro rifugiati

La burocrazia a volte è una macchina infernale, i cui ingranaggi stentano a fermarsi davanti alla persona.

Lettura in corso:

Migranti: vacanze da incubo per turista cinese finito in centro rifugiati

Dimensioni di testo Aa Aa

La burocrazia a volte è una macchina infernale, i cui ingranaggi stentano a fermarsi davanti alla persona. Per una settimana ogni parola era inutile per un turista cinese “accolto” in un centro temporaneo per richiedenti asilo a causa di un errore.

L’uomo, derubato del portafogli a Stoccarda, non parla né tedesco né inglese, e ha tentato di denunciare il furto. È stato indirizzato in comune, dove gli è stato consegnato un modulo. Disciplinatamente, lo ha compilato. Senza rendersi conto di aver riempito il foglio per la richiesta d’asilo, e non la denuncia di furto.

Ci sono voluti parecchi giorni perché un funzionario del centro di Duelmen si accorgesse che qualcosa non andava: troppo disperato, troppo ben vestito quell’uomo. Che grazie a un ristoratore della zona ha poi potuto finalmente spiegare la vicenda.