ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Pakistan: strage di avvocati a Quetta

mondo

Pakistan: strage di avvocati a Quetta

Pubblicità

Sono oltre novanta i morti nell’attentato di Quetta, capoluogo del turbolento Baluchistan, in Pakistan: centinaia di persone accompagnavano in ospedale il corpo ormai senza vita di Bilal Anwar Kasi, un noto avvocato che era stato ucciso a colpi d’arma da fuoco in un agguato, poco prima.
E proprio all’ingresso dell’ospedale si è verificata l’esplosione, causata da un attentatore suicida. Tra le vittime molti avvocati e giornalisti. Due le rivendicazioni: dell’Isis e di Jamaat-ur-Ahrar, un gruppo legato ai Taleban.

Quetta non è distante dalla frontiera con l’Afghanistan. La regione è scossa da anni anche da altre violenze, di matrice indipendentista, che però da tempo non fanno molto parlare di sé. Si registrano anche scontri tra i Taleban e altri gruppi sunniti, gruppi di trafficanti e la popolazione di etnia Beluchi, ridotta a un paio di milioni di persone nella parte pakistana del Baluchistan.

La regione, a cavallo tra Pakistan, Afghanistan e Iran, è tra l’altro un crocevia del traffico di oppio.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo