ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Milan ceduto a una cordata cinese

mondo

Milan ceduto a una cordata cinese

Pubblicità

Il sogno rossonero non è più berlusconiano. Dopo trent’anni di proprietà Fininvest, il Milan passa nelle mani di una cordata cinese. Non quella rappresentata dai manager Gancikoff e Galatioto, né il gruppo Fosun, come ci si attendeva in base alle indiscrezioni circolate negli ultimi giorni, ma, a sorpresa, la Sino-Europe Investment Management Changxing. Il comunicato ufficiale, in cui si conferma la firma del contratto preliminare, precisa che gli investitori si sono impegnati “a compiere importanti interventi di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale e finanziario di AC Milan per un ammontare complessivo di 350 milioni di euro nell’arco di un triennio”.

La chiusura del contratto è prevista entro fine anno. Gli investitori versano 740 milioni di euro, compresi i debiti del club, stimati in 220 venti milioni.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo